8 novembre 2016

OSTIA, MAFIA: ESPOSITO (PD) RINVIATO A GIUDIZIO PER DIFFAMAZIONE. IL RETROSCENA.

Stefano Esposito, un politico piccolo piccolo
Aveva dato del mafioso al consigliere regionale Davide Barillari (M5S) provando a nascondersi dietro l'immunità parlamentare. Oggi, 8 novembre 2016, Stefano Esposito (senatore PD di Moncalieri, feudo piemontese della 'ndrangheta) è stato rinviato a giudizio e dovrà affrontare un regolare processo. Pronte altre denunce da chi è stato insultato da Esposito durante il suo breve e inutile mandato di Commissario del PD di Ostia. Infatti nel periodo che va dal 22 febbraio 2015 al 25 settembre 2016, Esposito ha dato del 'mafioso' a imprenditori, associazioni, cittadini, accusando addirittura in TV il vice prefetto di Ostia, Rosalba Scialla, rea di proteggere gli abusi a Ostia: "io trovo sconcertante che uno dei tre prefetti tenti di bloccare l'azione della polizia giudiziaria nella verifica degli abusi" (minuto 2:39). Insinuazioni, chiacchiere, rumore e inutile caciara, come polvere sul comodino, da parte di questo senatTore della Repubblica Italiana
Un linguacciuto e ciarliero personaggetto della politica, voluto da Renzi per "ridare orgoglio al PD di Ostia", spalleggiato da Federica Angeli. giornalista  di Repubblica (lo definisce il "mio eroe" ed insulta quotidianamente, anche lei, il M5S), di cui abbiamo parlato già in precedenti occasioni:
  • firme false raccolte per Alessandra Mussolini (link)
  • condannato due volte per diffamazione contro i No-TAV  (link 1) (link 2)
  • coinvolto nei fatti di 'ndrangheta accaduti a Moncalieri (link)
  • molto 'interessato alle concessioni delle spiagge di Ostia (link)
  • difensore del circolo PD di nuova Ostia che non ha mai pagato il canone al Comune di Roma (link)
e tanto altro ancora (ha bestemmiato pubblicamente in Aula Giulio Cesare, ha cantato per radio "Roma Merda", etc.).
Ora attendiamo con serenità il giudizio anche se riteniamo che sarà un po' difficile che Esposito riuscirà a provare in Tribunale che Barillari e il M5S sono collusi con la mafia anche perché dalle ultime sentenze ad Ostia la mafia non c'è, ma solo associazioni a delinquere di tipo criminale. Ritengo personalmente che il M5S debba costituirsi parte civile al processo e ristabilire una verità fino in fondo su Ostia ricordando, in questo difficile momento della vita politica del paese, cosa scrisse Renzi di Esposito: la "disponibilità di un 'duro' come il senatore Stefano Esposito ... è una opportunità di riscatto non solo per il Partito democratico, ma che il Partito democratico offre, a testa alta e a viso aperto, a tutta l'Italia".


2 commenti:

  1. Il processo ci sarà nel 2018 ed Esposito ha dichiarato che verrà assolto. Attendiamo...

    RispondiElimina